Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Procedimento legale per diffamazione contro Fabiano Amati, consigliere regionale

Accusa di diffamazione nell'ambito della controversia su NuovOlivo

Fabiano Amati, consigliere regionale di Azione, affronta una citazione a giudizio in un caso di diffamazione. L’imprenditore Luigi Botrugno, ideatore di NuovOlivo, lo ha accusato di minare la sua reputazione. L’udienza è fissata per il 21 dicembre 2023, presso il Tribunale di Brindisi.

Questo caso ha origine da dichiarazioni discordanti tra Amati e Botrugno riguardo a NuovOlivo, un rimedio per l’essiccamento causato dalla Xylella. Nel gennaio 2022, Amati aveva definito il prodotto come un “raggiro” e una “truffa”, creando una controversia mediatica. Tuttavia, il capo d’imputazione solleva alcune ambiguità, citando una dichiarazione di un funzionario che ha evidenziato l’efficacia preventiva del trattamento.

Botrugno ha negato le accuse, dichiarando di non essere un truffatore e di lavorare per aiutare la sua terra contro la Xylella. Ha quindi presentato una querela che ha portato al decreto di citazione a giudizio contro Amati.

L’accusato ha annunciato l’intenzione di chiamare esperti per testimoniare sulla verità delle sue affermazioni se il processo procederà. Nel frattempo, Botrugno continua a difendere la sua integrità e il suo contributo alla lotta contro la Xylella.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dopo il match tra Gallipoli e Nardò diversi scontri nei pressi dello stadio gallipolino...