Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Proprietario di bar accusato di molestie: Il caso va avanti

Sotto i riflettori due episodi avvenuti tra il 2021 e il 2022 a Ruffano

Il proprietario di un bar di 40 anni, originario di Scorrano ma con residenza a Supersano, è attualmente sotto procedimento giudiziario per presunte molestie sessuali. È stato chiamato in giudizio in seguito alle accuse dettagliate nell’atto presentato dalla Procuratrice Rosaria Petrolo.

Le accuse derivano da due distinti episodi denunciati dalla vittima, che sono avvenuti tra giugno 2021 e gennaio 2022. In entrambe le occasioni, i presunti incidenti hanno avuto luogo all’interno del bar situato a Ruffano. Secondo la testimonianza, nel primo episodio, il proprietario avrebbe approfittato della situazione isolata nel magazzino del bar per molestare la giovane banconista, minimizzando il suo comportamento con commenti inappropriati.

Il secondo episodio, avvenuto mesi dopo, ha avuto dinamiche simili e ha portato la dipendente a lasciare il locale visibilmente turbata. In seguito, il titolare avrebbe fatto commenti inappropriati ad una cliente presente.

Nonostante la vittima abbia inizialmente presentato una denuncia nell’ambito di una controversia lavorativa, successivamente ha ritirato la querela. Tuttavia, le autorità hanno continuato ad indagare dato che si tratta di un reato perseguibile d’ufficio. Durante l’inchiesta, è stata effettuata una perizia a cura dell’ingegnere Luigina Quarta.

Il processo inizierà il 7 febbraio, e l’accusato sarà rappresentato legalmente dall’avvocato Luigi Corvaglia.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie