Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Guardia di Finanza indaga su frode nel settore della formazione in Puglia

Operazione tra Bari e Lecce per smascherare frodi nelle erogazioni pubbliche e false fatturazioni

guardia di finanza

La Guardia di Finanza è occupata in una indagine complessa che coinvolge il settore della formazione professionale e del supporto all’occupazione giovanile, con sospetti che gravano su alcune associazioni in Puglia. Gli inquirenti stanno esaminando accuse di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti  risalenti al periodo tra il 2019 e il 2022. Le indagini, che interessano anche la provincia di Lecce, sono state delegate dalla Procura Europea di Roma al Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Bari.

I finanzieri stanno conducendo perquisizioni domiciliari e locali in diverse aree tra cui Bari, Lecce, e Andria (BAT), e anche nei confronti di alcuni enti legati agli indagati.

Secondo le accuse, esistono gravi indizi di reato legati alle attività di queste associazioni, che operano nel campo della formazione professionale e del sostegno all’inserimento lavorativo dei giovani. Queste organizzazioni hanno beneficiato di contributi comunitari nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”, destinato a contrastare la disoccupazione giovanile e facilitare l’accesso al mondo del lavoro.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sfondato un muro di cinta e divelta una cabina elettrica...
Le piste ciclabili a Lecce, costruite durante l’amministrazione Salvemini, sono oggetto di forti critiche a...

Altre notizie