Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Estate calda nel Salento: strategie antincendio intensificate

Nuovi sistemi di sorveglianza per combattere il rischio incendi

Con l’avvicinarsi di un’estate che si preannuncia eccezionalmente calda, il Salento si organizza per affrontare il rischio sempre più concreto di incendi boschivi. La prefettura di Lecce ha convocato una riunione urgente per discutere e pianificare le misure di prevenzione, tra cui spiccano l’introduzione di un elicottero dei carabinieri e il dispiegamento di 60 droni con sensori termici, una mossa innovativa gestita dall’Arif, l’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali.

Innovazioni tecnologiche a difesa del territorio

I nuovi strumenti tecnologici rappresentano una doppia strategia di prevenzione: l’elicottero permetterà un intervento rapido sulle aree più critiche, mentre i droni, equipaggiati con telecamere a sensori termici, sorveglieranno estesamente il territorio, permettendo una rilevazione precoce dei potenziali focolai di fuoco. Questo sistema integrato mira a una reazione tempestiva, fondamentale per contenere i danni e proteggere l’ecosistema locale.

Una risposta coordinata al crescente pericolo

Alla riunione di coordinamento, tenutasi in via XXV Luglio a Lecce, hanno partecipato numerose autorità, tra cui il prefetto leccese Luca Rotondi e i vertici di enti regionali e forze dell’ordine, tutti impegnati a formare un fronte unito contro l’emergenza incendi. Presenti anche rappresentanti dell’Esercito e della guardia di finanza, segno dell’importanza e della serietà con cui si sta affrontando la situazione.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

scuola
Riguardano il servizio di refezione, il prepost scuola e il trasporto scolastico...
Le piste ciclabili a Lecce, costruite durante l’amministrazione Salvemini, sono oggetto di forti critiche a...

Altre notizie