Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Operazione antidroga a Lecce, arrestato imprenditore

Rinvenuti sei blocchi di hashish e 16.000 euro in un garage, Vincenzo Paladini ora agli arresti domiciliari.

Durante un controllo di routine, sono stati rinvenuti sei blocchi di hashish e una somma di 16.000 euro in un garage. L’udienza di convalida ha avuto luogo oggi per un individuo originario di Lecce, che è stato fermato dalle forze dell’ordine della guardia di finanza la scorsa settimana con approssimativamente 600 grammi di sostanza stupefacente e denaro.

Attualmente, l’uomo è in arresti domiciliari. Emerge che il garage fungeva da deposito per la conservazione di droghe e contanti, probabilmente derivanti da attività illegali. Tra gli oggetti confiscati vi erano sei blocchi di hashish, 16.000 euro e strumenti ritenuti utili per la manipolazione della droga, come una bilancia e un coltello. L’individuo arrestato è un imprenditore 35enne di Lecce di nome Vincenzo Paladini, fermato in seguito a una verifica effettuata dalle unità della guardia di finanza.

Gli agenti, che molto probabilmente avevano monitorato Paladini per un certo periodo, hanno eseguito una perquisizione accurata del garage, in uso al 35enne, con l’assistenza di un cane da narcotici, dopo aver osservato un’operazione sospetta riguardante la vendita di una quantità di hashish a un compratore.

La scoperta ha portato all’individuazione e confisca di circa 600 grammi di sostanza stupefacente, suddivisi in blocchi. Nel garage era conservata la maggior parte del denaro ritrovato. Successivamente, Paladini è stato portato in stazione e, dopo aver consultato il pubblico ministero Massimiliano Carducci, è stato posto in arresto domiciliare. Durante l’udienza di oggi, presieduta dal giudice Antonio Gatto e con la difesa affidata all’avvocato Federico Martella, l’uomo ha scelto di non rilasciare dichiarazioni. Alla conclusione dell’udienza, è stato deciso di mantenere Paladini agli arresti domiciliari.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati