Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Svolta giudiziaria in Italia: Il caso di Fernando Nocera arriva in tribunale

Operazione 'Filo d'Arianna 2' porta alla luce attività illecite del clan Nocera, con udienza preliminare fissata per gennaio 2024

La Vice Procuratrice Antimafia Carmen Ruggiero, ha presentato una richiesta ufficiale per avviare il processo a carico di Fernando Nocera, conosciuto nei circoli come “il vecchio” o “lo zio“. Originario di Lecce, Nocera, 68 anni, è uno dei 49 soggetti che potrebbero vedersi coinvolti in un processo. La sessione preliminare di tale processo è stata calendarizzata per il 31 gennaio 2024, e si svolgerà davanti al Giudice per le Udienze Preliminari (GUP) Silvia Saracino.

Questo movimento segue una vasta operazione di maggio, durante la quale il ROS dei carabinieri ha effettuato 16 arresti, operando sotto le direttive del Giudice per le Indagini Preliminari (GIP) Laura Liguori. Questa indagine, battezzata “Filo d’Arianna 2“, si è focalizzata sull’analisi delle presunte attività illecite del clan Politi, con accuse che spaziano dalla partecipazione a un’associazione mafiosa, al traffico di droga, fino a frodi e possesso illegale di armi.

Nell’ambito delle indagini, si è distinto Gabriele Tarantino, reputato braccio destro di Saulle Politi. Fernando Nocera si è rivelato essere una figura chiave, a capo dell’omonimo clan con base a Carmiano. L’inchiesta ha coinvolto anche un membro delle forze dell’ordine.

Gli episodi incriminati si sarebbero svolti tra agosto 2020 e gennaio 2021. Secondo l’accusa, Civino avrebbe avuto un ruolo ambivalente: da un lato custodiva droga nella sua abitazione e dall’altro agiva come corriere. Emergerebbe inoltre il suo coinvolgimento nella divulgazione di informazioni riservate a Gabriele e Ludovico Tarantino, riguardanti traffici illeciti con l’Albania.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati