Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

L’Incantesimo nascosto di Melendugno: Un viaggio nella storia e nella natura

Alla Scoperta della Dimora delle Fate, un Tesoro Segreto tra Antichi Uliveti e Magie Perdute

Nel cuore delle terre di Melendugno, lungo un’antica via che conduce alle sue splendide marine, si trova un gioiello poco conosciuto, avvolto in mistero e bellezza. Sebbene le figure delle fate appartengano ormai al passato, la magia di questo luogo persiste nel tempo, resistendo all’oblio.

Nascosto tra gli uliveti, questo luogo è un paradiso nascosto, quasi impossibile da scoprire senza l’aiuto di una guida locale. È un autentico set naturale, ideale per gli amanti della fotografia e della videografia. Qui si erge il complesso rurale più intricato e incantevole dell’entroterra leccese, un sito così unico nel suo genere da meritare un appellativo mitico: la dimora delle fate.

Questo sito storico comprende una struttura tripartita, originariamente concepita per funzionare come residenza rurale, magazzino per gli attrezzi e rifugio per gli animali. La facciata principale porta incisa la data della sua costruzione, mentre sul retro si trova un piccolo recinto, adiacente a un’area interna con aperture finistrate, presumibilmente utilizzata un tempo per l’allevamento di galline o altri animali domestici.

Oggi, questo luogo incantato è una meta prediletta per escursioni e passeggiate a tema naturalistico, dove i visitatori possono immergersi in un’atmosfera da favola. Tuttavia, la bellezza di questo sito è minacciata dalla progressiva siccità che ha colpito gli alberi dell’antico uliveto, un tempo rigoglioso e ora vulnerabile agli attacchi della Xylella. Una battaglia in cui, purtroppo, neanche la leggendaria magia delle fate è riuscita a prevalere.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati