Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

L’eco di un geometra: Il contributo di Antonio Manca alla storia di Monteroni

Claudio Martino svela il legame tra geometria e sviluppo urbano nel suo nuovo saggio, un viaggio nel tempo e nell'arte della geometria

Il 30 novembre 2023, alle 18:00, il Palazzo Baronale Lopez y Royo a Monteroni di Lecce ospiterà un evento culturale di rilievo: la presentazione dell’ultima opera letteraria di Claudio Martino, intitolata “Il geometra Antonio Manca e lo sviluppo di Monteroni nel ‘900”. Questo importante saggio, pubblicato da Edizioni Esperidi, getta una luce nuova sulla figura di Antonio Manca, uno dei pionieri nel campo della geometria nella provincia di Lecce, attivo tra il 1925 e il 1968.

Nel suo libro, Martino esplora la vita e l’opera di Manca, utilizzando una vasta gamma di materiali storici forniti dalla famiglia di Manca, inclusi corrispondenze, progetti e diari personali. Il saggio mira a delineare un ritratto dettagliato e umanizzato di Manca, concentrandosi in particolare sulle sue numerose realizzazioni nel campo dell’edilizia, sia pubblica che privata, che ancora oggi possono essere ammirate. L’introduzione del libro è stata curata dall’Architetto Andrea Mantovano, il quale sottolinea l’importanza storica e culturale dell’operato di Manca e il ruolo significativo svolto dai geometri nel periodo storico specifico, contribuendo allo sviluppo urbano e all’immagine di molti comuni della provincia di Lecce.

Claudio Martino, l’autore del saggio, è un accademico rinomato con un ricco background accademico e professionale. Dopo aver conseguito la laurea in Conservazione dei Beni Culturali e una specializzazione in Archeologia Classica e Medievale, ha ottenuto un dottorato di ricerca in Topografia dell’Italia Antica presso l’Università del Salento. Martino ha anche condotto numerosi scavi archeologici e studi topografici, specialmente nel territorio del Foggiano e del Basso Lazio, e ha pubblicato diversi articoli in riviste scientifiche del settore. Attualmente, è redattore della rivista Kunstwollen e curatore della collana Ernesto Simini. Tra i suoi lavori più noti figura il saggio del 2019 su Corigliano d’Otranto e l’antico abitato di Ghermita, che copre un arco temporale che va dall’età del bronzo all’età arcaica.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati