Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Procedimenti di decadenza per 374 alloggi popolari: Donno ha un incontro con il prefetto

Da anni, il deputato del M5S è attivamente coinvolto nella problematica delle occupazioni illecite, che ostacolano l'avanzamento delle liste di attesa per gli aventi diritto nella provincia di Lecce

case

Nella provincia di Lecce, 374 immobili legati all’edilizia popolare sono attualmente soggetti a procedure di decadenza, come evidenziato da un’analisi del patrimonio abitativo pubblico.

Questa informazione è stata presentata al prefetto di Lecce, Luca Rotondi, dal deputato Leonardo Donno del M5S. Donno, da tempo impegnato sulla tematica delle occupazioni abusive che ostacolano il corretto andamento delle graduatorie, ha evidenziato la necessità di agire rapidamente per garantire ai cittadini un accesso equo all’abitazione e per affrontare la problematica delle occupazioni illecite.

Molti di questi 374 immobili, ha fatto notare Donno, vengono usati in maniere inappropriate, come magazzini, seconde abitazioni o addirittura alloggi vacanze.

L’obiettivo è quello di riportare questi immobili a essere utilizzati da coloro che ne hanno effettivamente bisogno. Donno ha anche menzionato una precedente inchiesta avviata in seguito alle sue segnalazioni.

Il prefetto Rotondi ha espresso la sua completa disponibilità a collaborare, annunciando l’intenzione di incontrare prossimamente Arca Sud, l’agenzia regionale proprietaria degli immobili, per discutere possibili soluzioni. Donno ha sottolineato l’importanza della cooperazione tra le istituzioni e ha ribadito il suo impegno per risolvere questa situazione, definendola una questione di legalità e civiltà.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati