Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Rallentamento dei prezzi vegetali: Il panorama alimentare di settembre 2023

L'analisi di Coldiretti Puglia sottolinea la crescente cautela dei consumatori e l'importanza di pratiche commerciali eque nella filiera agroalimentare

L’andamento dei prezzi al dettaglio dei prodotti vegetali ha visto un rallentamento, passando da un incremento del +20,1% registrato il mese precedente, a un +13,9% questo ultimo mese. Parallela a ciò, la frutta mostra una crescita stabile del +9,5%. Queste statistiche sono state fornite da Coldiretti Puglia, basandosi sui dati Istat relativi all’inflazione di settembre 2023. Nel complesso, l’andamento degli alimenti ha visto una decelerazione, attestandosi a un +8,6%. Per quanto riguarda i mercati Campagna Amica, c’è stata una notevole crescita negli acquisti di vari prodotti: salsa di pomodoro (+25%), farina (+15%), uova (+10%) e ricotta vaccina (+20%).

Nonostante questi dati, la situazione continua ad essere motivo di preoccupazione. Secondo Coldiretti, nel 2023 i consumatori hanno ridotto del 5% la quantità di alimenti acquistati, orientandosi sempre più verso opzioni economiche, valutando diverse opzioni di punti vendita e cercando offerte speciali.

Alla luce di questi sviluppi, l’introduzione del cesto anti-inflazione assume un ruolo cruciale per incentivare la spesa alimentare. Tuttavia, è essenziale che tale misura sia conforme alle leggi in vigore, specialmente il D.Lgs 198/2021 che contrasta le pratiche commerciali ingiuste e proibisce le vendite sottocosto. Questo per assicurare che la distribuzione del valore nella filiera agroalimentare non subisca distorsioni, tutelando chi si trova nelle fasi più vulnerabili della catena produttiva.

Coldiretti sottolinea l’importanza di garantire che le iniziative non penalizzino gli attori più deboli nel settore agroalimentare. I produttori agricoli e gli enti di trasformazione, come le industrie e le cooperative, che hanno già subito pesanti impatti dagli aumenti dei costi di produzione, devono essere salvaguardati per proteggere sia la struttura produttiva che l’occupazione nel settore.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati