Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Aggressione in famiglia, 40enne arrestato

Ex agente di polizia sospeso ripetutamente in conflitto con la legge, nuovamente detenuto per violenza sul padre anziano.

Un 40enne è stato nuovamente arrestato dopo una lite familiare durante la quale ha aggredito il padre. La tensione in casa non era un fenomeno nuovo: l’uomo era già stato detenuto a giugno, a seguito di un alterco con gli agenti di pattuglia.

L’incidente si è verificato il 1° di ottobre, quando l’uomo, precedentemente un agente di polizia, ma attualmente sospeso dal servizio a causa di pendenti procedimenti giudiziari, ha avuto un confronto violento con il padre anziano. In passato, l’agente era stato assegnato a Milano.

Il soccorso è stato chiamato a Surbo nel tardo pomeriggio. Ma alla loro arrivo, la situazione era molto più grave di una semplice disputa familiare. Hanno trovato l’anziano in strada, visibilmente scosso e ferito, mentre il figlio si trovava all’interno dell’abitazione, esprimendo rabbia e minacce. Si presume che, durante una discussione accesa, il 40enne abbia aggredito fisicamente il padre.

Altri agenti da Surbo sono intervenuti per sostenere i colleghi. L’uomo è stato arrestato e, dopo un’audizione con il pubblico ministero Erika Masetti, è stato condotto in detenzione a Borgo San Nicola con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Il padre, dopo aver denunciato l’accaduto, è stato trasportato in ospedale e gli è stata riservata una prognosi di cinque giorni.

Va notato che a giugno, lo stesso uomo era stato arrestato per aver aggredito verbalmente e fisicamente alcuni agenti in servizio a Casalabate. Dopo un breve periodo agli arresti domiciliari, il suo comportamento aggressivo in famiglia ha portato a un nuovo arresto.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati