Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Indagato 64enne per maltrattamenti in famiglia, l’inchiesta a Lecce

Violenze domestiche aggravate: cronologia degli abusi e procedura legale

Un uomo di 64 anni è stato accusato di maltrattamenti in famiglia, tra cui gravi abusi psicologici e fisici inflitti alla moglie.

Le accuse contro l’uomo includono l’uso ripetuto di parole offensive nei confronti della moglie, tra cui la devastante frase “sei una malata di mente“. Questi abusi psicologici hanno avuto un impatto profondo sulla salute mentale e l’autostima della vittima.

Gli atti di violenza fisica sono stati altrettanto orribili, con schiaffi, calci e pugni che si sono verificati frequentemente, spesso davanti ai loro figli. La situazione ha raggiunto un punto critico il 10 febbraio 2023, quando l’uomo ha causato alla moglie la perdita di un dente in seguito a uno schiaffo. Ancora più allarmante è stato il lancio di un mazzo di chiavi alla testa della donna solo 24 ore dopo, causandole una ferita da taglio.

Attualmente, l’individuo è sotto inchiesta e potrebbe affrontare il rinvio a giudizio nell’ambito dell’udienza preliminare. La vittima ha l’opportunità di costituirsi parte civile, assistita dall’avvocato Angelo Vetrugno, nella ricerca di giustizia e protezione legale. L’indagato è difeso dall’avvocato Stefano Maggio, che lavorerà per fornire una difesa adeguata durante il processo.

Questa dolorosa vicenda sottolinea l’importanza di affrontare con determinazione la violenza domestica e di offrire sostegno alle vittime. La società deve prendere una posizione decisa contro questi abusi, promuovendo una cultura basata sul rispetto e sulla protezione nelle relazioni familiari. Speriamo che questa storia possa sensibilizzare e ispirare azioni concrete per prevenire futuri episodi di violenza domestica.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati