Lecce Tomorrow
Accedi

Grave incendio colpisce azienda di allevamento a Nardò

18 bovini perdono la vita in un vasto incendio; sospetto malfunzionamento elettrico come causa principale.

Un grave incendio ha colpito un’azienda di allevamento a Nardò, nel quartiere di “Cicirizzo”. Il disastroso evento ha avuto luogo nel pomeriggio, interessando una vasta superficie di circa 1.800 metri quadrati e causando, purtroppo, la morte di 18 bovini. Le spesse nuvole di fumo scuro erano visibili da diverse parti della città e anche da distanze maggiori, causando preoccupazione e immediata mobilitazione.

Il siniestro si è sviluppato intorno alle 14 tra le località Cicirizzo e Mangani, un’area situata tra la stazione ferroviaria e il distretto industriale di Nardò, accessibile attraversando un passaggio a livello tra le strade Suor Lucia e Margheriti.

Un malfunzionamento elettrico potrebbe essere stata la causa scatenante dell’incendio, che ha devastato la struttura dove erano alloggiati gli animali e il magazzino che conservava il cibo per gli stessi. Le fiamme hanno causato danni significativi alla struttura.

Squadre di vigili del fuoco, provenienti da vari distaccamenti, insieme a personale di polizia e agenti locali, sono prontamente intervenute sul luogo. Anche gli ispettori ambientali di Nardò e il personale di sicurezza sono arrivati per supportare le operazioni.

Nonostante l’intensa e rapida risposta delle squadre di emergenza, che hanno operato per molte ore, alcuni animali non sono riusciti a salvarsi. Fortunatamente, alcuni degli animali feriti sono stati soccorsi e trasferiti in un’area protetta vicina, dove veterinari specializzati hanno fornito le necessarie cure.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un audace tentativo di furto è stato sventato a Veglie, dove i ladri hanno abbandonato...
carabinieri lecce furti
Un 26enne è finito ai domiciliari, a tradirlo le immagini dei sistemi di sorveglianza in...
polizia
Il 23enne di porto Cesareo ha anche colpito uno dei poliziotti, nella sua abitazione oltre...