Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La Cava di Bauxite, meraviglia di Otranto

Dall'estrazione mineraria alla gemma nascosta, scopri la storia, la leggenda e la bellezza incontaminata di questa cava trasformata.

L’Otranto possiede una delle meraviglie naturali meno conosciute, la Cava di Bauxite. Questa affascinante cava, un tempo luogo di estrazione mineraria, oggi presenta un lago di un inconfondibile verde smeraldo incastonato tra sfumature rosate. Questo spettacolo cromatico si trova a breve distanza dal Faro di Punta Palascia e di Monte Sant’Angelo, diventando una destinazione imperdibile per chi visita il Salento.

La vista della Cava di Bauxite evoca sensazioni di ammirazione e meraviglia. Questo gioiello geologico, che un tempo era meno noto, testimonia la resilienza della natura, che ha saputo riappropriarsi di uno spazio un tempo sfruttato dall’uomo.

Breve Storia della Cava La Cava di Bauxite divenne operativa negli anni ’40, fornendo materiale per la produzione di alluminio presso gli stabilimenti di Porto Marghera. Tuttavia, la cava cessò la sua attività nel 1976 a causa dell’elevato costo operativo e della presenza di acqua che filtrava dal terreno. Curiosamente, il materiale estratto non era bauxite pura, ma pisoliti bauxitiche, il che rese l’operazione non remunerativa. Col passare del tempo, la natura ha fatto il suo corso, trasformando la cava in un pittoresco lago smeraldo circondato da tonalità rosse. Nonostante la sua bellezza, è importante notare che le acque della cava non sono adatte al nuoto.

Il Mito di Asmodeide Il lago di bauxite è anche al centro di una leggenda locale. Racconta di Asmodeide, una giovane con capelli fiammeggianti e un dono unico: poteva prevedere il futuro attraverso i suoi sogni. Ma questi presagi, spesso oscuri e inquietanti, la terrorizzavano. Una predizione tragica legata al suo amato Teofante, portò ad una serie di eventi sfortunati, culminati con un tragico incontro con il Fato presso la cava. Si dice che le acque che oggi riempiono la cava siano le lacrime versate da Asmodeide.

Come Raggiungere la Cava Per visitare questo meraviglioso luogo, si può seguire la strada provinciale 369 da Otranto, in direzione Porto Badisco e Santa Cesarea. Dopo pochi chilometri, prendere un bivio a sinistra che conduce a una strada sterrata. Questa strada vi porterà direttamente alla Cava di Bauxite. Se si preferisce utilizzare un navigatore, le coordinate sono: 40.131994, 18.500748. La gente del posto sarà anche più che felice di fornire indicazioni per raggiungere questo luogo magico.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati