Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Proteste a Lecce contro l’agenda digitale

L'Ufficio Anagrafe diventa il palcoscenico di attivisti anarchici e della loro opposizione al progetto europeo.

Recentemente, l’Ufficio Anagrafe situato in Viale Aldo Moro, nel quartiere Stadio di Lecce, è stato oggetto di atti vandalici da parte di attivisti che si identificano con la corrente anarchica. Questi individui hanno espresso la loro opposizione al progetto dell’Agenda Digitale 2030 europea, sostenendo che potrebbe compromettere la privacy e l’autonomia dei cittadini.

A seguito delle loro preoccupazioni, hanno optato per un gesto di dissenso, imbrattando le pareti dell’edificio con vernice rossa nella notte tra il 18 e il 19 di ottobre.

All’apertura dei servizi comunali la mattina seguente, sia i lavoratori che i cittadini hanno riscontrato l’imprevisto: pareti macchiate, il cui ripristino ricadrà sulle spalle delle risorse comunali. Benché Lecce non sia l’epicentro del dibattito sulla digitalizzazione, in diverse città europee sono emerse resistenze analoghe da gruppi estremisti.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati