Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

“We Care” a Lecce, l’intreccio tra fotografia, poesia e vita

Quando l'arte si fonde con l'erotismo femminile e i legami familiari.

Lecce ospiterà una mostra dal titolo suggestivo e provocatorio: “We Care“. Questa esposizione, che si terrà dal 4 al 18 novembre presso il Centro Sociale di Viale Roma, non è solo un’occasione per ammirare opere d’arte, ma anche un momento di riflessione profonda sui temi dell’amore, della famiglia e della cura.

La narrazione, offerta attraverso fotografie e poesie, ruota intorno a due figure centrali: Francisca “Pacha” Florez de Pájaro, una nonna, e Diana Agámez, sua nipote. La loro storia prende vita in un quartiere periferico di Cartagena de Indias, in Colombia, offrendo uno sguardo intimo e personale su una realtà spesso non rappresentata.

Dietro ogni scatto e ogni verso, ci sono due artiste di talento: la scrittrice Diana Agámez e la fotografa Luisa Machacón. Grazie alla collaborazione tra l’associazione “Alice e le altre” e Collettiva Edizioni, Lecce può ora immergersi in questa storia.

Oltre alla bellezza delle opere, la mostra “We Care” lancia un messaggio potente sulla necessità di prendersi cura, di ascoltare e di dare voce. Una voce che, in questo caso, emerge dalla scrittura e dalle immagini, sottolineando quanto sia fondamentale la connessione umana nella nostra società.

Il progetto è stato accolto con entusiasmo da varie istituzioni, tra cui il Comune di Lecce e il Concorso letterario nazionale “Lingua madre”. L’inaugurazione, prevista per il 4 novembre alle ore 12, vedrà la partecipazione di personalità importanti, tra cui l’artista Diana Agámez, il Sindaco di Lecce Carlo Salvemini e l’Assessore Silvia Miglietta.

In sintesi, “We Care” non è solo una mostra, ma un invito. Un invito a riflettere, a connettersi e a prendersi cura, attraverso la lente dell’arte.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati