Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Da domenica torna ad essere fruibile il Parco delle Cave

Un'intera giornata di festa per il recupero del Parco delle Cave, oasi rigenerata grazie al progetto dell'architetto portoghese Alvaro Siza

parco delle cave

Da domani, domenica, torna ad essere fruibile il Parco delle Cave di Marco Vito, con i suoi 700 alberi e gli oltre 8 mila mq di percorsi.

Un’oasi verde di  ettari rigenerata grazie al design dell’architetto portoghese Alvaro Siza. Il parco, incastonato in una scenografia naturale unica, sorge dove un tempo si estraeva la pietra leccese, materiale fondamentale nella costruzione dei capolavori barocchi di Lecce, rinomata globalmente per questa architettura.

Celebrando il verde e la comunità

L’inaugurazione del parco prevede un’intera giornata di festeggiamenti aperti al pubblico, dalle 10 alle 20, organizzati dal Comune. L’evento vedrà la partecipazione della Zagor Street Band, gli artisti di strada dell’associazione Gessetti e Straccetti, e attività per i più piccoli a cura dell’associazione Fantasia. Il raduno è previsto per le 10:00 presso la Masseria Tagliatelle, in via del Ninfeo, dove il sindaco Carlo Salvemini terrà un discorso prima di guidare i cittadini nel parco.

La società Earth, in collaborazione con l’archeologo Fabio Fabrizio, offrirà visite guidate al Ninfeo delle Fate del Cinquecento, sito all’interno della Masseria Tagliatelle che si affaccia sul parco. Due le visite programmate: una alle 12:30 e l’altra alle 15:00, su prenotazione tramite il sito www.masseriatagliatelle.it.

Tra gli ospiti dell’inaugurazione ci sarà Luigi Gallo, uno degli architetti coinvolti nel progetto di Siza. Sarà invece assente per impegni l’ex sindaco Paolo Perrone, il quale invierà un messaggio per i partecipanti.

I visitatori potranno accedere al parco da tre differenti ingressi: uno su via dei Ferrari, raggiungibile anche in autobus (linea R11), bicicletta o monopattino, e due su via del Ninfeo. Dal 20 novembre, il parco sarà aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:30.

Trasformazione storica: dalle cave al parco

Le ex cave di Marco Vito, un tempo abbandonate e utilizzate come discariche, hanno visto una rinascita grazie a un progetto di riqualificazione paesaggistica e ambientale. Nel 2009, il Comune di Lecce ha indetto un concorso internazionale per la creazione della Città dell’Arte e della Musica e del Parco Urbano delle Cave, vinto dal team guidato da Alvaro Siza. Il progetto ha ricevuto finanziamenti per complessivi 8,5 milioni di euro, utilizzati per la riqualificazione del parco e la costruzione di un ponte simbolico che unisce il passato al futuro della città.

Rigenerazione e design naturale

Il parco è un tributo alla storia geologica e culturale del luogo, con incisioni antiche sulle pareti di roccia che raccontano la storia della lavorazione della pietra leccese. Il design del parco rispetta l’ambiente naturale, con prati, sentieri, muri a secco, e vegetazione tipica del Mediterraneo. Sono stati realizzati due ampi terrazzamenti, uno vicino all’ingresso di via dei Ferrari e l’altro vicino alla caffetteria, piantumati rispettivamente con lecci e carrubi. Inoltre, sono state create aree ombreggianti e siepi per la sicurezza dei visitatori. Gli arredi del parco, inclusi tavoli e panchine in pietra leccese, sono stati progettati da Siza. Il parco ospita anche due aree per spettacoli, posizionate in punti acusticamente ottimali.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

comune lecce

Venerdì 1° marzo dalle 16 si terrà alle Officine Cantelmo l’iniziativa Abitare Accessibile, organizzata dal...