Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Fuga effimera: Tensione all’Ospedale Vito Fazzi

Un audace tentativo di evasione da parte di un detenuto cubano si conclude rapidamente grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

All’Ospedale Vito Fazzi, si sono vissuti momenti di apprensione quando un detenuto di 29 anni, originario di Cuba e detenuto per accuse di omicidio, ha tentato la fuga. Il detenuto, portato in ospedale per una visita medica, ha eluso la sorveglianza di due agenti della polizia penitenziaria riuscendo a fuggire dal furgone che lo trasportava. L’uomo ha tentato la fuga a piedi.

Nonostante il panico, l’intervento tempestivo delle forze dell’ordine ha impedito che la situazione degenerasse ulteriormente. La polizia, presente in ospedale, ha agito prontamente, sparando colpi di arma da fuoco in aria a scopo di deterrenza, ma senza riuscire a fermare il fuggitivo.

Il detenuto è arrivato fino al parcheggio del DEA, dove ha cercato rifugio sotto una delle auto parcheggiate. Tuttavia le vie di fuga erano già bloccate e sorvegliate dalle forze dell’ordine, allertate e rapidamente giunte sul posto. Dopo una breve ricerca, il 29enne è stato catturato, mettendo fine a momenti alla tentata fuga.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Altre notizie