Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Famiglia di imprenditori a processo per condotta anticoncorrenziale e minacce

Il caso giudiziario si apre a seguito di accuse di intimidazioni e violenza nel settore delle escursioni turistiche

Una famiglia di imprenditori, due genitori e il figlio, è stata portata in tribunale, accusata di condotta anticoncorrenziale aggravata dall’uso di minacce e violenza. La decisione di procedere al processo è stata presa dal giudice per le udienze preliminari Angelo Zizzari, proprio ieri, al termine dell’audizione iniziale. La mozione presentata dal pubblico ministero Patrizia Ciccarese è stata dunque approvata. L’inizio del processo è previsto per il 4 marzo 2024, davanti alla seconda sezione collegiale.

Gli imputati, rappresentati dagli avvocati Sergio Camassa e Giuseppe Fersini, avranno l’opportunità di difendersi dalle accuse durante il processo. Durante l’udienza preliminare, le vittime si sono costituite come parti civili, rappresentate dagli avvocati Giampiero Tramacere e Sonia Mascia Cavalera.

L’incidente in questione si sarebbe verificato a Capo di Leuca, tra giugno e settembre 2021. L’indagine si è basata sulle testimonianze raccolte nella denuncia presentata dalle presunte vittime. Secondo l’accusa, la proprietaria di un’impresa, specializzata in tour guidati, escursioni e crociere, insieme a suo marito e a suo figlio, avrebbe adottato comportamenti intimidatori e violenti per interferire con le operazioni di un’azienda concorrente.

Le presunte azioni sarebbero: minacce verbali all’amministratore e ai dipendenti dell’azienda rivale, ostacolo delle manovre di navigazione e simulazione di speronamenti. È stato anche riportato che avrebbero minacciato fisicamente un membro dell’equipaggio avversario.

Come sottolineato dal pubblico ministero nella richiesta di rinvio a giudizio, queste azioni avrebbero compromesso l’attività imprenditoriale in un ambiente di concorrenza, alterando le regole di una competizione leale e influenzando negativamente l’indipendenza operativa dell’impresa concorrente.

Il figlio della coppia è inoltre accusato di aggressione fisica nei confronti dei membri dell’equipaggio avversario, inclusi un colpo al torace e il lancio di un casco.

Queste accuse saranno esaminate in dettaglio nel corso del processo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

morto
L'incidente nel pomeriggio di sabato, forse per un malore. Il 68enne Oronzo Mellone non...
Ispezioni dei militari e del personale dell'Ispettorato del lavoro su 27 attività, provvedimenti di sospensione...
I Carabinieri sono intervenuti sul luogo per accertare eventuali responsabilità...