Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Tentato incendio ad un’auto d’epoca: le volanti lo fermano in extremis

L'episodio è avvenuto nel cortile dell'abitazione di un 86enne. Ai domiciliari è finito un 33enne leccese

Un violento episodio di tentato incendio a pieno giorno si è verificato ieri, coinvolgendo un’auto d’epoca di un anziano di 86 anni a Lecce. Il protagonista di questo gesto insensato è Mauro Sciolti, 33enne leccese, il quale ha visto il suo tentativo di dileguarsi vanificato dall’efficiente intervento delle volanti della polizia.

Il susseguirsi degli eventi ha preso avvio quando gli agenti sono giunti, intorno alle 13.30, sul luogo segnalato per l’incendio. Sciolti, al loro avvicinarsi, ha improvvisamente cambiato direzione con passo svelto, cercando di sfuggire alla loro attenzione. Tuttavia, la mossa non è passata inosservata, e gli agenti lo hanno fermato immediatamente.

La profonda agitazione di Sciolti, le evidenti tracce di fuliggine sulle mani e l’odore persistente di bruciato non hanno lasciato spazio a dubbi sul suo coinvolgimento. Gli accertamenti di rito hanno rivelato che l’uomo aveva precedenti specifici di polizia, motivando così una perquisizione personale che ha portato al rinvenimento di un accendino nella sua tasca.

Le prove a suo carico si sono ulteriormente rafforzate grazie al racconto dettagliato del proprietario dell’auto, l’anziano di 86 anni, e ai filmati delle telecamere di sorveglianza installate nella sua abitazione. Secondo il proprietario, qualche ora prima dell’incendio, aveva udito rumori sospetti provenienti dall’esterno. Da una finestra, aveva notato uno sconosciuto vestito esattamente come Sciolti, intento a forzare il cancelletto d’ingresso e a tentare di aprire una finestra protetta da una grata. Dopo essere stato respinto dal proprietario, l’uomo aveva abbandonato la scena. Tuttavia, poco dopo, i vicini avevano segnalato la presenza di fumo sul retro del giardino, e l’anziano aveva scoperto le fiamme che divoravano la sua auto d’epoca.

L’anziano sostiene che l’incendio potrebbe essere stato appiccato in segno di ripicca. Per avere una visione completa della vicenda, sarà necessario attendere l’interrogatorio di convalida dinanzi al giudice, previsto nelle prossime ore. La polizia ha efficacemente impedito il tentativo di Sciolti di sfuggire alla giustizia, portando avanti l’indagine con la massima professionalità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Si tratta di un 27enne del luogo che ha raccontato di essere stato vittima di...
morto
L'incidente nel pomeriggio di sabato, forse per un malore. Il 68enne Oronzo Mellone non...
Ispezioni dei militari e del personale dell'Ispettorato del lavoro su 27 attività, provvedimenti di sospensione...