Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Nuove procedure per il servizio di mensa scolastica a Gallipoli

Cambiamenti digitali e considerazioni economiche per l'anno scolastico 2023/2024

Il sito ufficiale del Comune di Gallipoli ha pubblicato un comunicato per le famiglie residenti, in merito alla disponibilità del servizio di ristorazione scolastica per gli studenti delle scuole dell’Infanzia e Primaria a tempo pieno. La tariffa del servizio varia in base alla situazione economica della famiglia, calcolata tramite l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

Quest’anno introduce un cambiamento significativo: l’iscrizione al servizio di mensa deve essere effettuata attraverso una piattaforma digitale dedicata. Senza registrarsi su questa piattaforma, l’accesso al servizio non è possibile. Le iscrizioni possono essere fatte solo usando un computer o un tablet, seguendo le istruzioni fornite sul sito del Comune. Questo procedimento è obbligatorio per l’anno scolastico 2023/2024 e deve essere completato entro il primo febbraio 2024.

L’assessore alle Politiche Scolastiche, Stefania Oltremarini, ha annunciato che i tradizionali ticket cartacei per la mensa non saranno più validi. Invece, sarà possibile convertire i vecchi ticket in credito digitale sulla WEBAPP, utilizzabile per l’acquisto di buoni mensa digitali. Questa nuova modalità consente di effettuare la richiesta comodamente e senza perdite di tempo. Per l’iscrizione è necessario allegare la documentazione ISEE aggiornata, disponibile online tramite SPID o l’app INPS Mobile, un documento di identità valido del genitore o tutore che presenta la richiesta, e qualsiasi documentazione relativa a allergie, intolleranze o diete speciali.

L’assessore ai Servizi Sociali, Tonia Fattizzo, ha sottolineato che i costi dei pasti per le famiglie variano a seconda del reddito ISEE. Si conferma la gratuità per le famiglie con reddito più basso, proteggendo così anche le altre fasce di reddito. Questo approccio è volto a sostenere chi ha più bisogno e le categorie più vulnerabili.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati