Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Condannato per maltrattamenti: sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Lecce

Protagonista un 59enne di Galatina condannato in primo grado

Condannato per Maltrattamenti: Sentenza di Primo Grado emessa dal Tribunale di Lecce

La vicenda di un uomo accusato di maltrattamenti in famiglia ha trovato una svolta con la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Lecce. La storia, che si estende per tre lunghi anni di violenza, ha visto l’uomo condannato a due anni e un mese di reclusione.

Il processo ha visto la partecipazione della procura, che ha contestato diversi episodi di violenza. Le accuse includono spintonamenti, schiaffi in volto, minacce di morte e altri atti lesivi nei confronti della moglie. La sentenza è stata emessa dalla prima sezione collegiale del tribunale di Lecce, presieduta da Fabrizio Malagnino.

Richiesta di Condanna e Misure Cautelari

Il pubblico ministero, Luigi Mastroniani, aveva originariamente richiesto una condanna più severa, di 3 anni e 9 mesi. Tuttavia, il tribunale ha emesso una condanna meno grave, anche se l’uomo è stato raggiunto da una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla moglie.

Diritto di Appello e Difesa dell’Imputato

L’uomo ha il diritto di presentare appello alla sentenza di condanna, una volta depositate le motivazioni entro i prossimi due mesi. Durante il processo, difeso dall’avvocato Luigi Pedone, ha negato le accuse mosse nei suoi confronti, definendo gli episodi come sporadici e non vessatori.

Ricostruzione degli Episodi e Conseguenze

Le accuse di maltrattamento si estendono sin dal 2020 e continuano fino all’estate dello scorso anno. Gli atti violenti avrebbero coinvolto anche le figlie minorenni della coppia. Questi episodi hanno portato la moglie a trasferirsi presso la casa della sorella, temendo per la sua incolumità.

Prossimi Passi e Impatto sulla Famiglia

La sentenza di primo grado segna un passo importante nella ricerca di giustizia per la vittima di questi maltrattamenti. Tuttavia, la famiglia dovrà ancora affrontare le conseguenze emotive e pratiche di questa situazione difficile.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Vigilanza rafforzata nei Mercatini dell'Usato e nei Rigattieri, in Particolare in Zona Piazza Mazzini...
annega
La vittima è un ragazzino di origini ivoriane ospite di una comunità di Miggiano. Si...

Un incendio di vaste proporzioni è divampato oggi intorno alle 11:40 in un’abitazione di Casarano,...

Altre notizie