Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Truffa sventata ai danni di un’anziana a Lecce

Vicina interviene e salva anziana da finto Carabiniere

Questa mattina a Lecce, una donna anziana ha ricevuto una chiamata da un individuo che si è identificato come un maresciallo dei Carabinieri. Questi ha insistito per parlare con il figlio della donna, informandolo della necessità di recarsi in caserma per ritirare due verbali.

Con il figlio fuori casa, i truffatori hanno visto l’opportunità di agire. Hanno chiamato la donna sul suo telefono fisso, convincendola con la storia che suo figlio aveva causato un incidente con un ragazzo su un ciclomotore e si trovava ora in questura. Le hanno detto che se avesse fornito 7.500 euro, avrebbero risolto la situazione senza ulteriori complicazioni legali.

I truffatori hanno ulteriormente manipolato la donna facendola parlare con un uomo al telefono, che, fingendo di essere suo figlio, ha piagnucolato e chiesto il suo aiuto. La donna, tuttavia, non aveva la somma richiesta.

I truffatori, non dissuasi, hanno suggerito che avrebbe potuto dare loro gioielli come equivalente. Spaventata, l’anziana signora ha prontamente messo i suoi gioielli in una scatola, aspettando che qualcuno venisse a prenderli. Poco tempo dopo, una donna si è avvicinata alla sua porta. Mentre la donna stava per entrare, la vicina della vittima, allertata dai figli che avevano capito l’inganno e non riuscendo a contattare la madre poiché la linea telefonica era occupata, è intervenuta. Con grida energiche, ha messo in fuga la potenziale ladra, proteggendo l’anziana e i suoi preziosi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati