Lecce Tomorrow
Accedi

Taviano, era accusato di aver provocato la morte della madre: il tribunale archivia

Nel caso di una donna anziana di 78 anni di Taviano, morta il 6 marzo 2022, il sostituto procuratore Luigi Mastroniani ha indagato il fratello della donna con l’accusa di omicidio colposo, minacce e violenza privata. Tuttavia, dopo gli accertamenti, non sono emersi elementi che confermassero tali accuse. Pertanto, è stata richiesta l’archiviazione del caso, decisione accolta dal giudice Marcello Rizzo. Lo riporta LeccePrima.

L’autopsia ha rivelato che la quantità del farmaco nel corpo dell’anziana era modesta e non avrebbe potuto causare intossicazione o la morte, secondo un medico legale. È emerso anche che il farmaco era stato prescritto per curare una patologia della donna. Sono state sollevate delle obiezioni riguardo a un presunto tentativo di investimento, ma il giudice ha notato l’assenza di testimoni e ha definito la situazione “strana”. L’avvocato dell’uomo ha annunciato che presenterà una denuncia per calunnia nei prossimi giorni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un Sindaco che va oltre il dovere, fornendo sostegno concreto alle famiglie del Salento...
Incidente mortale durante la corsa per Giuseppe Cannavale, professionista della Rai...
antonio negro
"Ragazzi, non mi sento bene", poi nei corridoi il suo cuore ha smesso di battere...