Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Sanzioni per mancato rispetto degli animali

Agriambiente interviene a Tiggiano per tutelare i diritti animali

Le recenti azioni delle autorità zoofile di Agriambiente a Tiggiano mettono in luce l’importanza del corretto trattamento degli animali. Un cane, tenuto in condizioni inadeguate e non registrato nel database regionale degli animali domestici, ha portato a una sanzione di 700 euro per il proprietario.

L’animale era stato rinvenuto legato con una catena in uno spazio adibito alla legna. Su segnalazione, un’equipe composta da rappresentanti di Agriambiente, Asl e polizia locale ha effettuato un sopralluogo, risultando in due violazioni amministrative per il proprietario. Oltre alla multa, sono state emesse diffide aggiuntive, e sono in valutazione possibili ulteriori azioni legali.

In un evento separato a Specchia, un cane di grande taglia, lasciato libero, ha causato allarme tra i visitatori. Il proprietario, una volta identificato, è stato sanzionato per negligenza nella gestione dell’animale.

Un appello per la consapevolezza: Pierre Luigi Trovatello, leader di Agriambiente, sottolinea la necessità di un cambiamento nell’approccio verso gli animali. La nostra comunità dovrebbe promuovere il buon senso e il rispetto. Trovatello enfatizza anche il ruolo essenziale degli animali nella società, dai cani da soccorso ai cani guida.

L’invito di Agriambiente è chiaro: è fondamentale adottare un approccio consapevole nella cura e nella gestione dei nostri animali, riconoscendoli come parte integrante della nostra comunità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati