Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

A Monteroni iniziative per aiutare i percettori del RdC

Il comune del Salento centro-settentrionale promuove l'inclusione attraverso tirocini per i percettori del sussidio statale

Il Comune di Monteroni di Lecce sta svolgendo un ruolo di primo piano nell’implementazione di progetti di inclusione sociale. Fino a domenica 8 ottobre, le aziende hanno l’opportunità di presentare domanda presso i Servizi Sociali per attivare tirocini di un anno a beneficio dei percettori del reddito di cittadinanza. Questa iniziativa è promossa dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Mariolina Pizzuto, con il supporto dell’Assessore ai Servizi Sociali, Noemi Puce, e del consigliere delegato al Reddito di Cittadinanza, Michele Miccoli.

I beneficiari di questi tirocini riceveranno un’indennità massima di 500 euro al mese, finanziata dallo Stato. L’obiettivo principale di questa iniziativa è quello di favorire l’inclusione dei cittadini meno fortunati nel mondo del lavoro.

Il sindaco Mariolina Pizzuto ha dichiarato: “Abbiamo sempre affermato che nessuno dovrebbe essere lasciato indietro, ed è per questo motivo che ci stiamo impegnando così tanto nell’attivare progetti di inclusione. I percettori del reddito di cittadinanza avranno l’opportunità di entrare in contatto con il mondo del lavoro e, se dimostreranno di possedere le capacità necessarie, potranno essere assunti dall’azienda dopo il tirocinio. Il nostro obiettivo è costruire una Monteroni aperta, solidale e sensibile alle esigenze delle persone, come avevamo promesso durante la nostra campagna elettorale”.

L’Assessore ai Servizi Sociali Noemi Puce ha sottolineato l’importanza di stabilire rapporti con il mondo del lavoro, poiché questo apre nuove prospettive e favorisce relazioni umane che beneficiano la persona.

Il consigliere delegato Michele Miccoli ha aggiunto: “I progetti di inclusione offrono significative opportunità ai percettori del reddito di cittadinanza, motivandoli a scoprire i propri talenti e passioni per reintegrarsi nel mondo del lavoro, il che è fondamentale per la loro dignità personale. Lavorare non è solo una questione di stipendio, ma anche di sentirsi utili e partecipi nella società”.

Secondo la legge, le aziende che si offrono per attivare tirocini a favore dei percettori del reddito di cittadinanza non hanno alcun onere economico, ma devono soddisfare i requisiti stabiliti dall’Avviso. Inoltre, se decidessero di assumere i percettori del reddito di cittadinanza, sarebbero esentate dal versamento dei contributi previdenziali.

Il Comune di Monteroni di Lecce è molto attivo nei progetti di inclusione e nei Progetti Utili alla Collettività (PUC). Grazie a questi programmi, i percettori del reddito di cittadinanza hanno avuto l’opportunità di essere impiegati in edifici pubblici, come il Comune e il Palazzo Baronale, per svolgere compiti di portierato, pulizia e manutenzione del verde pubblico.

Il consigliere delegato Michele Miccoli ha concluso: “Siamo soddisfatti dei risultati che abbiamo ottenuto e che continueremo a ottenere. I percettori del reddito di cittadinanza hanno dimostrato di avere una grande volontà e notevoli capacità”.

Attualmente, ci sono 411 nuclei familiari che percepiscono il reddito di cittadinanza, e dallo scorso ottobre, il Comune ha attivato ben 100 Progetti Utili alla Collettività, di cui 46 sono ancora attivi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati