Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Tensioni familiari a Surbo: 40enne arrestato

Situazione critica in una famiglia a causa di richieste economiche e comportamenti intimidatori legati a dipendenza da stupefacenti.

Un uomo di 40 anni, P.C., residente a Surbo, è stato recentemente messo agli arresti a seguito di comportamenti violenti nei confronti della sua famiglia. Si è reso protagonista di ripetute richieste di denaro, presumibilmente legate al suo consumo di sostanze stupefacenti, generando tensione e paura all’interno della famiglia.

Il 29 settembre, le forze dell’ordine sono state chiamate dai genitori del soggetto, a seguito di un’ulteriore discussione domestica. Dagli approfondimenti condotti, è emerso che la situazione familiare era deteriorata da tempo: P.C. avrebbe infatti posto in essere comportamenti intimidatori, tra cui la minaccia di morte ai membri della famiglia se non gli fossero state consegnate determinate somme di denaro. Durante questi episodi, avrebbe anche danneggiato l’abitazione, distruggendo porte e vari oggetti di valore.

Al momento dell’intervento delle autorità, P.C. ha ulteriormente manifestato la sua aggressività minacciando un famigliare. Durante le successive fasi giudiziarie, con il supporto del suo avvocato Paolo Cantelmo, ha riconosciuto di essere colpevole di alcuni atti violenti. Ha, inoltre, ammesso la sua dipendenza da sostanze stupefacenti, motivo delle ripetute richieste di denaro alla famiglia. Tuttavia, ha negato di aver mai messo le mani o minacciato fisicamente i parenti. Dopo un periodo trascorso in detenzione, il giudice Angelo Zizzari ha convalidato l’arresto e ha successivamente deciso per una misura cautelare più mite, ossia gli arresti domiciliari.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati