Lecce Tomorrow
Accedi

Tel Aviv, la richiesta d’aiuto di quattro salentini in fuga dai bombardamenti di Hamas

I giovani si trovavano in viaggio in Israele quando sono scoppiate le tensioni

Quattro giovani salentini si trovano attualmente intrappolati sotto i bombardamenti di Hamas nella città di Tel Aviv, in Israele. Ciò che doveva essere una piacevole vacanza di relax si è trasformato nel peggiore degli incubi per Giuseppe Migali di Galatone, Simone Briganti di Lecce e Massimiliano Perrone di Sogliano Cavour.

Arrivati a Tel Aviv lo scorso martedì con l’intenzione di trascorrere alcuni giorni di svago, sono ora costretti a vivere ore di angoscia mentre cercano disperatamente un modo per tornare a casa in Italia.

La situazione è diventata estremamente pericolosa da sabato, quando la città è stata colpita dai continui attacchi aerei. I quattro amici si sono trovati improvvisamente sotto il fuoco incrociato, incapaci di muoversi liberamente o di trovare un volo di rientro sicuro.

“Abbiamo assistito ai primi bombardamenti già dalla finestra della struttura nella quale alloggiavamo, sistemazione che abbiamo dovuto lasciare, ad oggi, senza sapere quando e come poter ripartire per l’Italia,” raccontano con voce preoccupata.

In questo momento critico, Giuseppe, Simone e Massimiliano chiedono urgentemente l’intervento del governo italiano per aiutarli a tornare a casa sani e salvi. La loro situazione è davvero difficile, e aspettano ogni sera con terrore l’arrivo dei bombardamenti, incapaci di pianificare il loro ritorno.

Mentre il conflitto in corso in Medio Oriente continua a scuotere la regione, queste storie individuali ci ricordano il costo umano delle tensioni geopolitiche. Ogni sforzo deve essere fatto per garantire la sicurezza e il benessere di chiunque si trovi intrappolato in situazioni simili, come questi quattro giovani salentini che sperano di tornare a casa al più presto.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un audace tentativo di furto è stato sventato a Veglie, dove i ladri hanno abbandonato...
Incidente mortale durante la corsa per Giuseppe Cannavale, professionista della Rai...
antonio negro
"Ragazzi, non mi sento bene", poi nei corridoi il suo cuore ha smesso di battere...