Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Turismo in Puglia: Una crescita inarrestabile

Sotto le sfide economiche, la regione brilla come meta preferita tra i viaggiatori di tutto il mondo

La Puglia continua a mostrarsi come una meta turistica di spicco, nonostante le sfide economiche e le voci negative che la volevano, rispetto al 2022, in netto calo. Il turismo nella regione ha superato le aspettative, con un incremento del + 5% negli arrivi turistici e del+  3,5% nelle notti trascorse dai visitatori.

Il prossimo report di Pugliapromozione, da presentare al TTG di Rimini – una delle fiere leader del settore turistico – evidenzia l’importanza del turismo internazionale. Gli arrivi da paesi esteri hanno visto una crescita del 20%, con un incremento del 14% . Di questi, il 31,3% riguarda gli arrivi e il 27% le notti, evidenziando un aumento rispetto agli anni precedenti. In particolare, la Francia ha fornito il numero più alto di visitatori, ma sono i tedeschi che tendono a prolungare il loro soggiorno. Degno di nota è anche il fatto che, a maggio, i turisti stranieri hanno superato quelli nazionali.

Per quanto riguarda i turisti italiani, l’impatto economico si è fatto sentire, ma non tanto da giustificare le voci di un forte calo. La variazione degli arrivi è stata positiva, anche se di poco (0,1%), mentre le notti trascorse hanno registrato una leggera flessione dell’1%.

Zoomando sulle province, Lecce si distingue in modo particolare. Ha registrato solo tendenze positive, sia per i turisti italiani che stranieri, guidando il ranking regionale con il 28% degli arrivi e il 33% delle notti trascorse. Lecce e il Salento sono tra le principali forze trainanti del turismo pugliese.

Nonostante questi dati promettenti, è essenziale non fermarsi alla semplice analisi

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati