Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Presunti permessi di costruire illeciti a Copertino, assolti gli imputati

Tre soggetti erano stati accusati di abusi edilizi e abuso di potere in relazione a eventi accaduti nel 2019

Il Tribunale penale di Lecce ha emesso una sentenza di piena assoluzione per gli imputati nel processo legato al rilascio di tre permessi di costruire, a titolo gratuito, in una zona agricola del Comune di Copertino. Nel 2019, la Procura di Lecce aveva avviato il procedimento legale, rinviando a giudizio Cosimo Paolo Matino, il progettista e direttore dei lavori Alfredo Manca, e l’Architetto Francesco Calasso, un tecnico comunale. Le accuse erano relative a reati di abuso edilizio, con l’aggiunta del reato di abuso d’ufficio per Calasso. La Procura sostenne che i progetti autorizzavano la costruzione di un’abitazione che non risultava funzionale all’attività agricola, e che Matino non poteva beneficiare di un permesso gratuito in quanto non era considerato un imprenditore agricolo professionale.

I tre imputati, assistiti rispettivamente dagli avvocati Andrea Sambati, Cosimo D’Agostino, Silvio Verri e Paolo Gaballo, hanno difeso la correttezza dei permessi edilizi rilasciati, sostenendo che questi rispettavano i requisiti di legge. La legge regionale consentiva il rilascio, a titolo gratuito, di permessi edilizi in zone agricole anche per braccianti agricoli e coltivatori diretti. Inoltre, la costruzione autorizzata dal Comune era adeguata all’attività agricola, seguendo le norme urbanistiche locali e quelle previste per l’edilizia economica e popolare.

Nelle scorse ore, la Seconda Sezione Collegiale del Tribunale penale, presieduta dalla dott.ssa Cinzia Vergine, ha reso nota la sua decisione di assolvere completamente gli imputati, poiché il fatto contestato non sussiste. Le motivazioni dettagliate saranno pubblicate entro 90 giorni.

Questa sentenza assume una notevole importanza per quanto riguarda la normativa sulle costruzioni nelle zone agricole del Comune di Copertino e in generale nella regione. La decisione del Tribunale potrebbe avere implicazioni significative sulla futura autorizzazione di costruzioni in tali zone. Lo riposta LecceSette.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati