Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Amministrative Lecce, il centrodestra chiede unità: “Il tempo delle singole valutazione è finita”

Si inizia a pensare a quelle che saranno le alleanze future soprattutto dopo quanto accaduto a Foggia

comune lecce

Il panorama politico leccese sta vivendo un momento di grande fermento, con una corsa alle elezioni imminente e la necessità per il centrodestra di scegliere un candidato alla carica di sindaco. L’importanza di questa decisione è evidente, e una nota congiunta dei parlamentari Roberto Marti ed Erio Congedo ha lanciato un chiaro messaggio ai naviganti del centrodestra: non c’è più tempo da perdere.

L’onda politica delle elezioni amministrative di Foggia ha fatto capire che non si può semplicemente contare sull’effetto “governo Meloni” per garantire il successo elettorale. La situazione nei territori è diversa, e Lecce in particolare ha sofferto per oltre cinque anni di una mancanza di leadership dopo la fine dell’amministrazione Perrone, incapace di proporre un progetto aggregante e vincente.

Oggi, le voci della coalizione sembrano fiduciose nel loro ritorno al governo di Lecce, ma questa fiducia sembra essere legata più al trend nazionale favorevole al centrodestra che alla situazione specifica della città. Inoltre, la proposta alternativa sembra essere ancora indefinita, e il tatticismo persiste, lo stesso tatticismo che ha portato il centrodestra a scadenze elettorali scarse e a sconfitte dolorose.

Gli errori passati dovrebbero servire come lezione per evitare di ripeterli. I due senatori, in una nota congiunta, dichiarano che è giunto il momento di mettere fine alle valutazioni individuali e iniziare il dialogo. “Politicamente”, dicono, “per Lecce è maturato il tempo dell’incontro e del confronto. Il cammino verso ‘Lecce 2024’ è ormai iniziato”.

Per Marti e Congedo, è fondamentale che tutte le forze coinvolte in un progetto civico e politico alternativo al governo in carica si siedano a un tavolo comune per condividere idee che mettano al centro il bene della città. Un tavolo “aperto” a chiunque possa contribuire in modo costruttivo, senza preclusioni o pregiudizi.

“Negli ultimi mesi”, scrivono i due parlamentari, “i partiti hanno valutato e identificato temi e personalità che potrebbero fare la differenza in questa competizione elettorale. Ora è il momento di confrontarsi, in modo che ogni voce possa essere un valore aggiunto in un dibattito che ha un unico obiettivo: restituire dignità politica e sociale alla nostra città”.

Per questo motivo, Marti e Congedo chiedono alle segreterie cittadine dei partiti di centrodestra di convocare un incontro chiarificatore, che serva da tavolo aperto e di confronto. Come scadenza naturale di questo percorso, indicano il 5 novembre, un momento cruciale in cui il destino politico di Lecce sarà deciso.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati