Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Sciopero degli Ispettori del Lavoro a Lecce: rivendicazioni e mobilitazione

Fermento nel capoluogo salentino per quanto riguarda l'ispettorato del lavoro

Domani, davanti alla prefettura di Lecce, gli ispettori del lavoro saranno in sciopero dalle 9 alle 11, in una dimostrazione di protesta che vedrà la partecipazione di una delegazione di varie sigle sindacali, tra cui la Flp (Federazione Lavoratori Pubblici – Funzioni Pubbliche). Il principale obiettivo di questa manifestazione è ottenere un incontro con il Prefetto per consegnare un documento contenente una serie di rivendicazioni.

Le ragioni che hanno portato il personale dell’Ispettorato nazionale del lavoro a dichiarare lo stato di agitazione sono numerose e significative. Tra queste vi è la richiesta di riconoscimento degli arretrati derivanti dalla perequazione, l’adesione a importi adeguati del fondo di risorse decentrate dell’agenzia e l’incremento degli importi destinati all’attività di vigilanza. Inoltre, si chiede il riconoscimento di autonomia organizzativa e finanziaria per l’Ispettorato nazionale del lavoro, nonché l’utilizzo dei proventi derivanti dalle sanzioni in materia di salute e sicurezza a favore di tutto il personale.

Tuttavia, queste richieste non esauriscono le preoccupazioni degli ispettori del lavoro. Essi denunciano anche “l’assordante silenzio del vertice dell’amministrazione riguardo alla autentica gogna mediatica che stanno subendo i colleghi dell’ITL di Bari per i fatti noti riguardanti gli accertamenti sul personale medico-sanitario, che rendono ancora più sfiduciato il personale”.

I rappresentanti della Rsu ITL di Lecce, Stefania Bove, Maurizio Qualtieri e Gabriele Iaconisi, sottolineano che lo sciopero è un diritto costituzionalmente garantito. In passato, la massiccia partecipazione a scioperi ha portato a risultati positivi, come l’armonizzazione dell’indennità di amministrazione, sebbene a partire dal gennaio 2023. In quest’ottica, il personale dell’ITL di Lecce ha dimostrato unità e determinazione, organizzando sit-in presso la propria sede e presso la Prefettura, coinvolgendo anche i media locali per far conoscere le proprie richieste.

Di conseguenza, le Rsu Til di Lecce, con una maggioranza schiacciante, esortano il personale a unirsi allo sciopero. Questo sciopero culminerà in una manifestazione davanti alla sede della Prefettura leccese, rappresentando un’importante voce di protesta e rivendicazione per gli ispettori del lavoro di Lecce.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati