Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Rivoluzione verde nel settore oleario: Puglia investe nel futuro dell’olio extravergine

La Regione Puglia annuncia un piano da 27 milioni di euro per l'innovazione e sostenibilità degli oleifici, rafforzando la qualità e l'ecocompatibilità della produzione olivicola.

Nella Gazzetta Ufficiale della Regione Puglia, è stato pubblicato l’avviso relativo all’ammodernamento dei frantoi oleari. Quest’iniziativa si inserisce nel quadro delle politiche di investimento previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, tramite il quale si è deciso di investire oltre 27 milioni di euro per il miglioramento tecnologico e strutturale delle costruzioni impiegate nella produzione dell’olio extravergine di oliva in Puglia.

L’assessore regionale all’Agricoltura, Donato Pentassuglia, ha evidenziato la volontà della Regione di fondere la sostenibilità ambientale ed energetica con l’avanzamento tecnologico del settore oleario. L’obiettivo è duplice: da un lato garantire la salvaguardia delle caratteristiche qualitative dell’olio, dall’altro rispettare i tempi di attuazione del PNRR imposti dall’Unione Europea.

La Regione Puglia, mediante questo bando, mira alla sostituzione degli impianti con sistemi di molitura ed estrazione  ormai obsoleti, nonché al miglioramento degli impianti attuali con l’introduzione di macchinari all’avanguardia.

L’essenza di questo progetto è di elevare il livello qualitativo del processo produttivo, di ridurre o possibilmente annullare la produzione di rifiuti e di promuovere il riutilizzo dei sottoprodotti in chiave energetica durante la trasformazione dell’olio.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati