Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Progetti del bando “Terre Colte” selezionati dalla Fondazione Con il Sud, c’è anche la Provincia di Lecce

Consiglio: "12 terreni fino ad oggi improduttivi torneranno a vivere, donando alle loro comunità prodotti agricoli di qualità, opportunità di lavoro, ma anche momenti di incontro e condivisione"

Sono tantissime le iniziative che saranno realizzate su terreni fino ad oggi incolti o abbandonati nelle regioni meridionali, questo grazie a 5 progetti selezionati dalla Fondazione Con il Sud attraverso la seconda edizione del bando «Terre Colte», che saranno sostenuti con 2 milioni di euro complessivi. Due iniziative saranno avviate in Campania (nelle province di Napoli e Caserta), una in Calabria (provincia di Crotone), una in Puglia (provincia di Lecce) e una in Sicilia (provincia di Palermo).

«Grazie a questi nuovi progetti -ricorda Stefano Consiglio, presidente della Fondazione Con il Sud- 12 terreni fino ad oggi improduttivi torneranno a vivere, donando alle loro comunità prodotti agricoli di qualità, opportunità di lavoro, ma anche momenti di incontro e condivisione capaci di costruire quella rete di relazioni che, da sempre, la Fondazione sostiene siano alla base di uno sviluppo concreto del meridione.

Nelle sei regioni del Sud sono presenti 645 terreni incolti Quello che inizia oggi -prosegue Consiglio- è “un percorso che nasce anche grazie alla collaborazione tra privato sociale e enti pubblici, che hanno messo a disposizione del terzo settore terre incolte o abbandonate e che supporteranno attivamente diverse fasi previste dalle iniziative. È attraverso questi sforzi comuni che possiamo costruire veramente un cambiamento reale e duraturo per le comunità del nostro Mezzogiorno”. L’agricoltura ha caratterizzato storicamente il Mezzogiorno. Nel 2001, mentre al Nord i lavoratori impegnati in questo settore rappresentavano il 3,9% del totale, al Sud questo dato era proporzionalmente più del doppio (9,2%). Nel corso degli ultimi decenni, però, molti terreni agricoli sono stati abbandonati o non valorizzati a pieno.

Le cause sono molteplici, a partire dal difficile, e pressoché assente, ricambio generazionale della classe agricola. Dai dati presenti sul sito web dell’Ismea, ad oggi nelle sei regioni del Sud sono presenti ben 645 terreni incolti. Un dato che non rappresenta la totalità dei fondi agricoli abbandonati presenti nel meridione, ma che contribuisce a dare la misura del fenomeno.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lunedì 4 marzo 2024, alle ore 11.00, nella sala delle conferenze al V piano della...

Venerdì 1° marzo sono iniziati i lavori previsti nel piano di messa in sicurezza delle...