Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Inaugurazione del Parco della Memoria a Lecce: Un tributo alle vittime della mafia

Un giardino di querce e carrubi per ricordare e riflettere, insieme alle opere d'arte e interventi istituzionali

carabinieri a Squinzano

Il 13 novembre, l’Università del Salento a Lecce inaugurerà il “Parco della memoria e dell’impegno“, un tributo alle vittime della mafia. La cerimonia si svolgerà alle 11,30 nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche. Questo spazio verde, riconosciuto e premiato dalla Fondazione Falcone nel 2021, sarà posizionato all’entrata del Dipartimento. Caratteristica distintiva del parco sono i 50 alberi di Quercia e Carrubo, ognuno rappresentativo di una vittima della mafia, ciascuno accompagnato da un QR code che rimanda alla piattaforma www.vivi.libera.it

Il parco ospiterà inoltre l’installazione artisticaBattiti… sempre” di Salvatore Sava. Quest’opera scultorea simboleggia e celebra gli sforzi e il coraggio di uomini e donne che hanno lottato contro la criminalità organizzata, talvolta a costo della propria vita.

La cerimonia vedrà anche la partecipazione di personalità importanti come Mauro D’Attis, vicepresidente della Commissione Antimafia; Antonio Maruccia, procuratore generale presso la Corte di Appello di Lecce; Salvatore Borsellino, fondatore del Movimento Agende Rosse; Caterina Chinnici, europarlamentare; Dario Vassallo, presidente della Fondazione Angelo Vassallo; Don Angelo Cassano, referente di Libera Puglia; Donato De Benedetto, direttore generale dell’Università del Salento; ed Elena Galimberti, vincitrice del Premio Giorgio Ambrosoli.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati