Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Inaugurazione dell’anno accademico a Lecce: Un nuovo inizio per l’Istituto Superiore di Scienze Religiose

Un evento emblematico di formazione e crescita spirituale presso il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano

Domani, 22 novembre, avrà luogo un evento presso l’auditorium del rinomato Museo provinciale “Sigismondo Castromediano”. L’evento segna l’apertura dell’anno accademico dell’istituzione di prestigio, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose Metropolitano “Don Tonino Bello”, situato a Lecce.

L’inaugurazione vede la partecipazione di una personalità di spicco, Michele Seccia, arcivescovo di Lecce. La sessione iniziale sarà guidata da Antonio Bergamo, direttore dell’istituto. Successivamente, una conferenza di grande interesse sarà presentata da Mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca, incentrata sul tema del mistero cristologico-trinitario.

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose Metropolitano “Don Tonino Bello” rappresenta un punto di riferimento accademico di alto livello, specializzato nella formazione di studenti sia laici che religiosi. Vanta oltre 150 studenti, molti dei quali possiedono già una laurea e cercano nell’istituto un’opportunità per ampliare ulteriormente le loro competenze professionali. L’istituto collabora con l’Università del Salento e altre istituzioni accademiche in iniziative culturali, mirando a un impatto sociale positivo attraverso l’educazione.

Il programma prevede inoltre una relazione annuale da parte del direttore Antonio Bergamo. L’Istituto è collegato alla Facoltà Teologica Pugliese e fu istituito il 11 aprile 2017, sostituendo il precedente Issr di Lecce. Si concentra particolarmente sulla formazione degli insegnanti di religione cattolica nelle scuole pubbliche, nonché sulla crescita spirituale e umana di chiunque sia interessato. Offre anche un focus unico sull’intersezione tra arte e teologia.

L’istituto serve la comunità ecclesiastica del Salento, con il supporto di numerose arcidiocesi e diocesi della regione, dimostrando il suo ruolo centrale e il suo impegno nell’ambito dell’educazione e della cultura religiosa.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati