Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Inizio del processo per l’omicidio di Natale Naser Bahtijari: Un caso di violenta tragedia a Manduria

Tre giovani imputati affrontano accuse gravi in un caso che ha scosso la comunità di Leccese

carabinieri

E’ previsto per il prossimo 19 gennaio, l’inizio del processo per l’omicidio di Natale Naser Bahtijari, un giovane di 21 anni originario di Campi Salentina e residente a Lecce. La tragedia  consumatasi durante la notte tra il 22 e il 23 febbraio scorso, ha visto portare in giudizio i tre sospettati, Vincenzo Antonio D’Amicis (20 anni), Domenico D’Oria Palma e Simone Dinoi (entrambi di 23 anni, residenti a Manduria).

Gli imputati dovranno rispondere di omicidio con aggravanti multiple, tra cui la crudeltà e l’uso di metodi mafiosi, nonché il tentativo di nascondere o distruggere il corpo della vittima. La richiesta delle difese di optare per un processo abbreviato è stata respinta dal giudice Giulia Proto, a causa dell’assenza dell’aggravante della premeditazione.

Vincenzo Stranieri, 63 anni, noto come “stellina”, e associato alla Sacra Corona Unita, anche lui coinvolto nel caso, sarà processato separatamente per rapina, mentre il proprietario di un bar di Maruggio, è accusato di favoreggiamento e coinvolto nell’attacco iniziale contro Bahtijari, ha richiesto un patteggiamento.

Il caso di Bahtijari, trovato morto in una scarpata nelle campagne di Manduria, è stato trovato da un ciclista di passaggio. Le indagini hanno rivelato che la vittima è stata inizialmente pugnalata in un locale di Manduria prima di essere gettata nel burrone.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati