Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Rapina con una bottiglia rotta per uno smartphone: arrestati in due

L'episodio è avvenuto a Lecce all'alba di domenica

polizia

La polizia ha arrestato due cittadini gambiani con l’accusa di rapina aggravata in concorso, in seguito a un episodio avvenuto nelle prime ore di domenica scorsa a Lecce. Una pattuglia della volante della Questura è intervenuta in una via centrale della città in risposta a una rapina ai danni di un quarantenne leccese.

Secondo quanto riferito agli agenti, l’uomo, dopo una serata trascorsa con un gruppo di amici, stava dirigendosi verso l’abitazione di una coppia, quando si è accorto di essere seguito da due individui. La ragazza, impaurita, è arrivata prima a casa e ha lasciato socchiusa la porta per permettere agli altri di entrare. Nel frattempo, i due malviventi hanno raggiunto il quartetto; uno di loro ha minacciato il quarantenne con una bottiglia rotta, mentre entrambi lo hanno aggredito con calci e pugni, sottraendogli il cellulare.

La giovane ha chiamato immediatamente il 113 per richiedere l’intervento della polizia. Gli agenti sono intervenuti prontamente, riuscendo a fermare e identificare i due aggressori. Si tratta di due giovani gambiani, rispettivamente di 26 e 27 anni, irregolari sul territorio e con diversi precedenti di polizia.

I sospettati sono stati portati in Questura e, dopo la convalida dell’arresto, sono stati trasferiti in carcere.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A comunicarlo è stato il primo cittadino di Lecce Carlo Salvemini...
Si tratta di un 27enne del luogo che ha raccontato di essere stato vittima di...
morto
L'incidente nel pomeriggio di sabato, forse per un malore. Il 68enne Oronzo Mellone non...