Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Molestie ad una studentessa a Lecce, 60enne operatore scolastico a processo

Volgarità e pacche sul sedere nei confronti della giovane, ora l'impiegato originario di Minervino di Lecce è nei guai

Il pubblico ministero Luigi Mastroniani ha avanzato una richiesta di processo per violenza sessuale aggravata nei confronti di un operatore scolastico di 60 anni residente a Minervino di Lecce. L’udienza è fissata per il prossimo 5 marzo dinanzi alla giudice Valeria Fedele presso il tribunale di Lecce.

Gli avvocati Rita Ciccarese e Francesco Calcagnile difenderanno l’imputato, mentre la famiglia della giovane coinvolta sarà rappresentata dall’avvocata Stefania Pancosta, che potrà costituirsi parte civile.

La vicenda risale all’inizio dell’anno scolastico 2022-2023, quando la vittima, una studentessa di 14 anni, si trovò coinvolta in una serie di episodi sconcertanti con l’operatore scolastico. Inizialmente, l’uomo si avvicinò chiedendo un favore relativo al cellulare, instaurando così un contatto quotidiano con la ragazza.

Le avance dell’operatore scolastico si intensificarono nel corso del tempo, con atteggiamenti inappropriati che si svolgevano anche alla presenza di altre persone. La situazione raggiunse il culmine in due occasioni particolarmente gravi.

La prima, a settembre del 2022, vide l’uomo avvicinarsi in modo inappropriato alla studentessa, con un bacio sulla guancia e un commento volgare. La scena, vissuta sotto gli occhi di un’amica, non fu riferita immediatamente alla madre, ma il disagio persistette con gli atteggiamenti invasivi dell’operatore scolastico.

La seconda occasione, il 7 ottobre 2022, si rivelò ancor più inaccettabile, quando l’uomo avanzò ulteriormente con un gesto di molestia nei confronti della ragazza. Questo episodio spinse la giovane a rompere il silenzio, confidandosi prima con la preside e successivamente con le forze dell’ordine.

La vittima, accompagnata dalla madre, ha presentato denuncia presso la caserma dei carabinieri, mettendo così in luce una situazione di profonda insofferenza e disagio che si protrasse per diversi mesi. L’attenzione si concentra ora sul processo in programma per marzo, quando saranno esaminati i dettagli di questa sconcertante vicenda nel contesto scolastico di Minervino di Lecce.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati