Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

In carcere perché scambiato per il fratello, Ivan Petrelli racconta la sua storia al Tg1

Per la spedizione punitiva nei confronti di due ladri un anno di carcere e 6 mesi ai domiciliari ingiustamente, ora vuole essere risarcito

Ivan Petrelli

Chiede un risarcimento di 120mila euro per l’ingiusta detenzione Ivan Petrelli, che ha trascorso un anno in carcere ed altri sei mesi ai domiciliari a causa di un pestaggio per il quale non c’entra nulla. Il tutto, per essere stato scambiato per il fratello (insieme nella foto, Ivan Petrelli a sinistra).

Una spedizione punitiva avvenuta nel settembre del 2018 nelle campagne di Carmiano, per il quale era stato inizialmente condannato, prima della definitiva assoluzione “per non aver commesso il fatto”.

Ai microfoni del Tg1 Ivan Petrelli ha raccontato quanto vissuto al momento del suo arresto, quando era in casa insieme alla moglie alla figlia impaurita. Spiega che l’aspetto economico non è importante quanto il fatto che venga riconosciuto ciò che ha dovuto subire a causa di quello scambio di persona. Un errore, ha detto, che ha stravolto la sua vita.

Assistito dai suoi legali Paolo Spalluto e Arturo Balzani, Ivan Petrelli  è tornato in Tribunale a Lecce, davanti ai giudici della sezione promiscua della Corte d’Appello, per chiedere un risarcimento per quell’ errore giudiziario.

L’aggressione era avvenuta nei confronti di due persone accusate di aver rubato nell’abitazione di un membro del gruppo che poi ha partecipato alla spedizione punitiva. Secondo la denuncia fatta dai due carmianesi, in sei avevano partecipato a quella brutale aggressione.

Il fratello di Ivan, Mimmo Petrelli, aveva detto di aver partecipato lui a quella spedizione. Cosa confermata anche dagli altri arrestati e dalla moglie di una delle vittime. Eppure, poco dopo la pronuncia del Tribunale del Riesame, era arrivata la condanna a 11 mesi emessa dai giudici della Corte d’Assise, poi ribaltata in Appello.

Un errore giudiziario che poteva essere evitato. Per il quale ora Ivan Petrelli chiede di essere risarcito.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Due uffici postali presi di mira: I banditi fanno saltare il Postamat e rubano migliaia...
La decisione riguarda il ripascimento della spiaggia Lido Atlantis, in un contesto di normative pandemiche...

Altre notizie