Con l’occasione l’assessore regionale Anita Maurodinoia ha ripercorso il complesso iter di una progettualità frammentata in più lotti/stralci, finanziati con fondi rinvenienti da diversi cicli di programmazione economica, e ha condiviso con i sindaci l’opportunità di portare davanti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l’esigenza condivisa di progettare e realizzare una viabilità a quattro corsie nel lotto ancora in fase di progettazione preliminare, ovvero quello da San Pancrazio sino a Lecce.

Dopo la nota dell’1 febbraio scorso con cui l’assessore Maurodinoia chiedeva al Ministero di valutare l’adozione di una categoria stradale di tipo “B” (a quattro corsie) piuttosto che di tipo “C” (a due corsie), come da progetto Anas, per il tratto suddetto, parte quindi la richiesta ufficiale di un incontro con il ministro.

“Stiamo chiedendo al Ministero di convocare un incontro in cui insieme ai sindaci potremo rappresentare le ragioni relative all’opportunità di portare a quattro corsie la tratta San Pancrazio-Lecce della SS 7-TER Itinerario Bradanico-Salentino – ha detto l’assessore Maurodinoia –, una soluzione che potrebbe valorizzare maggiormente il territorio sotto il profilo dello sviluppo economico, industriale e turistico. E’ bene ricordare che il progetto è finanziato con un contratto di programma tra Anas e MIT, che non prevede il coinvolgimento diretto della Regione. Ma questo non significa che non seguiamo con interesse la situazione e oggi abbiamo ribadito ai sindaci la piena disponibilità a rappresentare le loro esigenze.”