Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Manager Porsche e responsabili NTC sotto inchiesta per l’incidente mortale a Nardò

L'inchiesta sull'incidente che ha causato la morte del collaudatore Mattia Ottaviano si allarga a figure chiave nel settore automobilistico.

Il 21 febbraio, sul circuito automobilistico Nardò Technical Center, si è verificato un incidente mortale che ha coinvolto il collaudatore Mattia Ottaviano. Questo evento tragico ha avviato un’indagine che ora include nomi di spicco nel mondo dell’automobilismo. Tra questi, Dirk Philipp, membro del consiglio di amministrazione di Porsche Engineering, e Antonio Gratis, direttore generale di NTC. L’inchiesta si concentra sulle cause dell’incidente e sulle possibili responsabilità.

La situazione è ulteriormente aggravata dal coinvolgimento di figure aziendali di alto livello, con accuse che variano da omicidio stradale a omicidio colposo. In questo contesto, l’impegno delle autorità inquirenti nell’accertamento dei fatti è fondamentale. Il sostituto procuratore Alessandro Prontera definisce l’incidente come un sinistro stradale, nonostante sia avvenuto all’interno del centro prove di proprietà Porsche.

Questa inchiesta non riguarda solo il locale, ma ha un impatto internazionale, dato il coinvolgimento di figure di rilievo di una multinazionale come Porsche. Le indagini si estendono a tutti i livelli dell’azienda, dimostrando l’intenzione degli investigatori di non lasciare nulla di intentato.

La comunità locale e le autorità si sono mobilitate in seguito all’incidente. Le famiglie delle vittime sono rappresentate da avvocati e cercano giustizia per la perdita subita. La Regione Puglia, guidata dal presidente Michele Emiliano, ha sospeso un importante accordo con NTC, segnalando la serietà dell’evento e l’impatto sulle decisioni future riguardanti la sicurezza e la regolamentazione.

Il 10 aprile è previsto un importante passo nell’indagine: un’accertamento tecnico non ripetibile per far luce sulle cause dell’incidente. Questa indagine potrebbe fornire risposte chiave e chiarire le eventuali responsabilità legali e amministrative.

Tragedia in pista: Un indagato nell’incidente al Nardò Technical Center

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Due uffici postali presi di mira: I banditi fanno saltare il Postamat e rubano migliaia...

È stato approvato. nel consiglio comunale del 15 aprile 2024, il “Regolamento sulla collaborazione tra...

Altre notizie