Lecce Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Telefonate e messaggi al centro dell’indagine sull’omicidio di Aneta Danelczyk

Analisi delle comunicazioni per svelare il movente

L’omicidio di Aneta Danelczyk, 49 anni, avvenuto a Taurisano il 16 marzo, è al centro di un’indagine meticolosa condotta dalla pm Giorgia Villa. Il marito della vittima, Albano Galati, 56 anni, è accusato di omicidio volontario e tentato omicidio, quest’ultimo per l’aggressione nei confronti di una vicina di casa intervenuta in difesa di Aneta. Le autorità hanno disposto un’analisi approfondita dei dispositivi elettronici della coppia, inclusi il cellulare di Albano, un tablet e il telefono della vittima, per ricostruire le eventuali tensioni e comunicazioni pregresse.

I dettagli dell’indagine, focalizzata sulle comunicazioni tra Albano e Aneta, sono fondamentali per comprendere la dinamica e il movente dell’omicidio. L’attenzione si concentra sui messaggi e le chiamate, cercando di identificare possibili attriti e tensioni che potrebbero aver portato all’escalation della violenza. Gli avvocati di Albano, Davide Micaletto e Luca Puce, hanno incaricato l’ingegnere informatica Luigina Quarta per questa analisi, mentre anche le parti offese, come la vicina ferita e i figli della coppia, rappresentati dall’avvocata Francesca Conte, potranno nominare propri consulenti.

Un aspetto chiave dell’indagine è l’intenzione della difesa di richiedere una perizia psichiatrica per Albano, sospettato di aver agito sotto l’effetto di psicofarmaci. Questa mossa potrebbe influenzare significativamente la direzione del caso, specialmente se la difesa riuscirà a dimostrare che le sue condizioni psicofisiche hanno avuto un impatto sul suo comportamento durante il delitto.

Oltre all’orrendo crimine stesso, la vicenda ha profonde implicazioni emotive e psicologiche per i familiari, in particolare per il figlio undicenne della coppia, che era in casa al momento del delitto. La procura dei minori si è attivata per il suo caso, e al momento il bambino è stato affidato temporaneamente alla sorella maggiore. Il futuro di questo ragazzo rimane incerto, con un padre in carcere e la perdita traumatica della madre.

Doppio Delitto a Taurisano: Silenzio e Amnesie nel caso Galati

 

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

annega
La vittima è un ragazzino di origini ivoriane ospite di una comunità di Miggiano. Si...

Un incendio di vaste proporzioni è divampato oggi intorno alle 11:40 in un’abitazione di Casarano,...

Altre notizie